“Va detto che non sono le persone ad aprire i libri, ma sono i libri ad aprire le persone”