E poi capita di essere stanchi.

Di parlare e non essere capiti.
Di ascoltare e di fraintendere.
Di cercare e non trovare mai.
Di aspettare per troppo tempo.
Di accogliere quando non c’è nessuno.
Di sorridere a sguardi tristi.
Di piangere per chi è già felice senza di noi.
Di amare chi non ci considera.
Buonanotte a chi non ne può più di dare e non ricevere.
Buonanotte a chi stacca.
Un filo, un legame, una spina.
Siamo ancora qui, per chi ci vuole.
Buonanotte a chi ci coglie al volo.
Altrimenti, lasciateci sognare altro.

(Oriana Mantovani)